Autosufficienza: impara a fare da te

20 esperti condivideranno con te le loro storie di autosufficienza e resilienza su come coltivare un orto, anche in città; ristrutturare casa con materiali naturali; mangiare sano, con gusto e a chilometro zero; raccogliere erbe selvatiche e tante altre pratiche di autoproduzione e autosufficienza.

17 e 18 Aprile 2021 | Evento gratuito in diretta streaming

Per ogni iscritto ad Autosufficienza Live, Macrolibrarsi donerà 10 centesimi di euro, per un minimo di 3.000 euro, a Navdanya International, la onlus fondata da Vandana Shiva per la tutela della biodiversità.

C’è un posto in cui l’uomo e la natura vivono in sinergia, abbondanza e cooperazione. Un posto in cui si mangia ciò che la terra – coltivata con metodo biologico – e gli animali – allevati nel rispetto delle loro esigenze – producono. Un posto in cui ci si scalda con la legna del bosco circostante e in cui ogni edificio è stato interamente progettato e costruito in bioedilizia.

Questo eden è la Fattoria dell’Autosufficienza, il centro di ecologia applicata creato da Macrolibrarsi sulle colline romagnole: qui la libertà è una realtà concreta, vissuta ogni giorno.

Dobbiamo riprenderci il diritto di conservare i semi e la biodiversità. Il diritto al nutrimento e al cibo sano. Il diritto a proteggere la terra e le sue diverse specie | Vandana Shiva

Alla Fattoria abbiamo deciso di non delegare la nostra salute alle case farmaceutiche, il nostro cibo all’industria chimica, semenziera e alla grande distribuzione alimentare, la nostra rete di legami ai social media, la nascita e l’istruzione dei nostri figli agli ospedali e alla scuola.

Oggi vogliamo condividere con te informazioni pratiche e storie di vita resiliente: sei pronto ad ascoltarle e a metterle in pratica?

In questi due giorni amplierai le tue conoscenze per:

  • coltivare il tuo cibo: orto biointensivo e food forest
  • diventare autosufficiente anche in città
  • ristrutturare la tua casa in bioedilizia
  • foraging: riconoscere e raccogliere erbe e fiori spontanei commestibili
  • fare il pane e la pasta: te lo insegnano un fornaio sovversivo e una àzdora
  • curarti con quello che la natura ti offre
  • far nascere i tuoi figli in casa 

I NOSTRI OSPITI

Luca Oss Cech

Istruttore di sopravvivenza primitiva e fondatore di Madre Natura Educamp

Stefano Berlini

Fisioterapista, specializzato in fisiopatologia del tessuto connettivo

Michele Rosetti

Permacultore, agricoltore sinergico

Francesco Rosso | La Fattoria dell’Autosufficienza

La crisi che stiamo vivendo come umanità dal punto di vista sanitario, sociale, economico e ambientale diventa sempre più evidente. Qui da 10 anni stiamo cercando di realizzare il cambiamento che vorremmo vedere nel mondo.

Vandana Shiva | Oltre l’agricoltura industriale delle multinazionali: difendiamo i contadini, veri custodi della nostra sovranità alimentare

La sfida che ci troviamo oggi a fronteggiare affonda le sue radici in una crescente dipendenza da un paradigma produttivo disfunzionale, basato su prodotti chimici come i pesticidi e sulle economie di scala per aumentare la quantità di cibo prodotto, che non tiene in considerazione la scarsa qualità nutritiva e l’ampia gamma di effetti nocivi per la salute delle persone e per l’ecosistema. Ciononostante, una nuova generazione di agricoltori utilizza tecniche di gestione agroecologiche, lavora in rete, promuove un’agricoltura realmente sostenibile nel proprio paese e dimostra come un’altra agricoltura, un altro cibo e la cura del pianeta siano obiettivi possibili.

Debora Stenta e Beatrice Pacchioni | La nascita naturale

Al di là del modello generalmente medicalizzato e improntato sulla delega che la società offre come sicuro, nascere può essere, oggi, un atto rivoluzionario. E se tornassimo a osservare la nascita come un processo fisiologico, reclamando per essa il ruolo di essere vivente tra esseri viventi, su un pianeta vivente? Il corpo sa. Sa essere terreno fertile per accogliere Vita, sa farla crescere, sa partorire, sa nutrire. Chi sta accanto ha un’unica missione, quella di custodire la nascita e il bene comune, permettendo all’unità intrinsecamente sapiente, madre-creatura, di sviluppare una relazione d’amore.

Andrea Minchio e Pietro Venezia | Progettazione in permacultura: risorsa fondamentale per il futuro

Andrea e Pietro ci introdurranno alla progettazione in permacultura e ci spiegheranno come mai in questo particolare periodo storico con crisi climatiche ed ecologiche in atto è così importante progettare in maniera sostenibile. Con esempi e applicazioni pratiche vi introdurranno ai principi e alle etiche della permacultura, alla zonazione dei sistemi e alla fondamentale importanza dell’analisi dei settori.

Giulia Sama | In giro per fiori ed erbe alla Fattoria dell’Autosufficienza

Erbe aromatiche, fiori eduli, piante medicinali: un viaggio tra colori e profumi nei campi della Fattoria per scoprire le loro proprietà, come possiamo utilizzarli in tavola, ma anche per preparare rimedi per il nostro benessere.

Alberto Bartolini e Luigi Lisi | Autosufficienze energetica, è possibile? Assolutamente sì!

La richiesta di energia è in costante aumento ed è una delle cause primarie di inquinamento.
Possiamo davvero fare la differenza partendo da noi e dall’osservare i nostri consumi nella vita quotidiana. Quanta energia consumiamo e per cosa? Studiare e realizzare impianti autonomi e tecniche per soddisfare le diverse esigenze ci permette di avere un minore impatto sulle risorse dell’unico pianeta su cui viviamo, evitando inutili sprechi.

Charles Hervé-Gruyer, Perrine Hervé-Gruyer | Permacultura: per inventare il mondo di domani

Perrine e Charles Hervé-Gruyer hanno fondato nel 2003 la fattoria biologica di Bec Hellouin, in Francia. Non sapevano nulla di agricoltura. Eppure entrambi sognavano una vita in totale armonia con la natura. Gli inizi della fattoria sono stati molto difficili e questo li ha portati a cercare soluzioni nel mondo intero. Così hanno conosciuto la permacultura, oltre a diversi filoni di agricoltura naturale, negli Stati Uniti, in Giappone, in Corea. La Fattoria di Bec Hellouin dimostra che prendendo la natura a modello è possibile produrre in abbondanza cibo di qualità per gli umani e contribuire allo stesso tempo alla rigenerazione della biosfera.

Franco Berrino | La salute parte della Terra

L’esperienza di questi mesi ci ha reso più che mai consapevoli dell’importanza che la natura ha nella nostra vita quotidiana. L’allontanamento dalla Madre Terra è ciò che più ha evidenziato la fragilità delle persone in questo difficile periodo di crisi.

Michele Rosetti | La foresta commestibile vista come un abito

Come si costruisce la food forest? Stiamo parlando solo di cibo? Come scegliere una tecnica piuttosto che un’altra? Ci servono grandi estensioni? Ci servono per forza fonti di azoto animale? La tradizione contadina era poi così lontana dalle moderne pratiche permaculturali? 

Lucia Cuffaro | Autoproduzione in città? Semplice, ecologica, consapevole

Il saper fare ciò che ci è necessario nella vita quotidiana ci rende più ecologici, liberi e informati. Non è necessario vivere in campagna. Si può fare facilmente autoprodurre in casa nelle città, nel proprio comune o paese. Serve poco tempo per fare prodotti sani e naturali con materie prime provenienti da filiere etiche e con pochi imballaggi, con un occhio al portafoglio e un gran divertimento, per riscoprire il sapere perso dalle nostre mani: rimedi naturali, cucina sana, eco-pulizie, igiene personale e cosmesi, cura delle piante e dell’orto

Giulia Martinelli | Lezione di yoga nel tempio della Fattoria

Una pratica di Yoga dedicata all’elemento Terra e al primo Chakra: Muladhara.
Scopriremo che avere fondamenta forti ci consente di espanderci verso l’alto e di ritrovare quella connessione (spesso dimenticata) tra terra e cielo, tra le nostre radici e le nostre ali.

Andrea Gilardi e Francesca Romaniello | L’architettura naturale e l’autosufficienza

L’architettura, come il cibo, è una necessità primordiale. Il cibo e l’architettura sono vittime di uno snaturamento che non ha precedenti. Negli ultimi sessant’anni il cibo e l’architettura sono stati mercificati in una speculazione tale da aver perso l’indipendenza e la capacità di essere autoprodotti, come avveniva un tempo. I nostri nonni che vivevano in campagna campavano del loro orto e si costruivano le loro case con i materiali del luogo, assistiti da un capomastro sempre della zona. È possibile recuperare questa capacità oggi? È possibile abitare sano e consapevole. Lo scopriremo in un breve viaggio tratto dall’esperienza di Filo di Paglia architettura naturale, con i suoi fondatori, gli architetti naturali Andrea Gilardi e Francesca Romaniello.

Hubert Bosch e Lucilla Satanassi | Dalla natura i rimedi per la salute

Occuparsi in prima persona della propria salute diventa un’esigenza sempre più importante di fronte al tentativo di far diventare tutti consumatori di farmaci. Il mondo vegetale intorno a noi mette a disposizione rimedi efficaci per ogni tipo di disturbo. Grazie alle piante possiamo intervenire a vari livelli per prevenire qualsiasi disturbi e se fosse necessario anche curarlo. E quasi tutti i rimedi si possono preparare da soli senza costose attrezzature.

Luca Oss Cech | Sopravvivenza primitiva: libertà, autosufficienza e autoproduzione

Si tratterà dei problemi attuali che in molti stiamo vivendo e di come la sopravvivenza primitiva, insegnata con l’apprendimento integrale, ci può insegnare le soluzioni che la Natura ci offre costantemente per risolverli. Senso di separazione e dipendenza verso libertà, autosufficienza e autoproduzione. Vie a senso unico verso vie integrate.

Franca Olivieri | Ravioli con erbe selvatiche

Dal campo alla tavola: il chilometro zero alla Fattoria dell’Autosufficienza significa fare i tortelli utilizzando le erbe raccolte nell’orto sinergico, la farina prodotta con i grandi antichi coltivati in Fattoria, le uova delle galline felici allevate secondo i principi della permacultura e la ricotta autoprodotta dal nostro vicino.

Fabio Cappelletti | Pane fatto in casa: la ricetta secondo natura

Un meraviglioso pane impastato a mano con farine di grani antichi, acqua e lievito madre; lasciato lievitare a lungo, senza fretta; cotto a legna nel forno della Fattoria. Impariamo l’arte della panificazione dai gesti e dalle parole di un fornaio che ha trasformato il suo mestiere in una passione per il cibo vivo, la terra e l’agricoltura naturale, con tanti consigli per replicare la sua ricetta anche a casa.

Kutluhan Özdemir | Masanobu Fukuoka e l’agricoltura naturale

Kutluhan parlerà di agricoltura naturale, nello specifico, di Masanobu Fukuoka e del suo dono al mondo. Ci racconterà inoltre del “Natural Farming Center” a Edessa – fondato da Panos Manikis, allievo diretto di Fukuoka – in cui si applicano i principi dell’agricoltura naturale a seconda dei climi. Infine ci illustrerà la tecnica delle seedballs, le palline di argilla, utilizzata per generare foreste alimentari, rinverdire territori colpiti da calamatià naturali e per interventi di guerrilla gardening.

Matteo Mazzola | Agroecologia

Stefano Berlini | Salute autosufficiente. Salute come bene comune

Nel 2019 l’Italia ha destinato alla spesa sanitaria l’8,7 per cento del suo prodotto interno lordo (pil): 117 miliardi di euro per assistere patologie circolatorie, tumori, disfunzioni respiratorie.
Quando si parla di ecologia e autosufficienza spesso si dimentica che una delle spese più insostenibili dei paesi occidentali è quella sanitaria, spesa che produce una fragilità trasversale nella popolazione, rifiuti altamente tossici, generazioni più dipendenti e meno sane. Ripensare l’autosufficienza significa abbandonare modelli di sanità fondati sulla salute come bene pubblico o privato, verso una salute del bene comune.

Grammenos Mastrojeni | Effetti Farfalla: solo la tua felicità può salvare il pianeta

Le scelte individuali, se più meditate e consapevoli, possono rendere il sistema in cui viviamo più sostenibile, più equo e più felice. Per fermare il riscaldamento globale non servono nuove tecnologie, basta migliorare i nostri stili di vita. Non abbiamo nulla da perdere, solo tutto da guadagnare. Se il battito delle ali di una farfalla può essere il primo di una serie di eventi che arrivano a provocare un uragano dall’altra parte del mondo, i nostri comportamenti, i gesti più semplici che facciamo ogni giorno, non sono solo gocce nell’oceano, ma possono trasformarsi in tzunami di cambiamento, eventi decisivi per noi, per il nostro benessere e la nostra felicità, e per l’equilibrio dell’intero pianeta.

Francesco Rosso | La Fattoria dell’Autosufficienza, la resilienza in pratica

Stiamo rispettando le restrizioni facendo semplicemente la nostra attività quotidiana: curare l’orto, scaldarci con il fuoco, mangiare ciò che abbiamo coltivato e ciò che la natura ci offre. Nutrire le galline e le pecore, raccogliere il miele dagli alveari.
Siamo molto grati verso la natura, grati di aver scelto di essere qui per poterci sentire in questo momento ancora liberi e in comunione con la natura. Speriamo di poter continuare a condividere tutto questo anche dopo che l’umanità sarà guarita e speriamo sempre più persone decidano di vivere insieme: questa è l’abbondanza di cui le nostre vite hanno bisogno.